Oggi ci immergiamo totalmente in un’interessante intervista che coinvolge l’eclettica personalità di uno dei volti emergenti del social media management nonchè volto di spicco della politica Napoletana 2.0 …Vincenzo Cirillo.

FDB Consigliere, lei è definito uomo affascinante e poliedrico, con una particolare inclinazione alle pubbliche relazioni e dai mille interessi: possiamo tracciare un breve excursus del suo profilo?
VC Il mio curriculum vitae riflette la mia tenacia e la mia intraprendente energia. Sin da giovanissimo mi sono appassionato di politica. Sono stato eletto a soli 18 anni consigliere comunale, sono stato presidente del consiglio comunale, assessore, vice sindaco per poi giungere alla carica di Consigliere della Città Metropolitana di Napoli, l’Istituzione che comprende Napoli e i 91 comuni dell’area, per un totale di più di tre milioni di abitanti. Mi sono poi occupato di pubbliche relazioni e di eventi, viaggiando in Italia e in Europa, avendo così la possibilità di conoscere posti meravigliosi e gente fantastica, che ancora oggi sento e annovero tra le mie più care amicizie, cosa che ha arricchito notevolmente il mio bagaglio di esperienze e conoscenze.

FDB Dove ha vissuto?
VC Sono nato e cresciuto alle falde del Vesuvio, poi ho vissuto per 10 anni a Milano per ritornare di recente a Napoli portando con me tanti progetti, idee e soprattutto una forma mentis nuova e smart acquisita nel corso di queste esperienze. Grazie al Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, che ha inteso affidarmi importanti deleghe che legano l’innovazione alla tradizione, potrò applicare queste idee nei settori che vanno dall’innovation technology all’agricoltura, alle attività produttive, dalla cultura all’arte, e rendere la Città Metropolitana più intelligente e a misura d’uomo, offrendo molti più servizi ai cittadini e migliorandone la qualità della vita. Per me smart significa felicità.

FDB Oltre alla politica è appassionato ed esperto di lifestyle, di  buon gusto , un singolare Trendsetter e globe-trotter che è sempre in viaggio. Parliamo di lifestyle?  
VC Una mia caratteristica è la poliedricità e la  grande voglia di viaggiare alla scoperta di nuovi posti, nuove amicizie ed emozioni che hanno sempre segnato le mie  esperienze e reso memorabile ogni luogo che ho visitato.

FDB In qualità di esperto traveller, quale meta potrebbe essere la più fashion in Europa?
VC A dispetto delle mete più gettonate, consiglio un viaggio in Islanda, classificata come locus amoenus per i suoi landscapes straordinariamente fuori dal comune come i ghiacciai, la spettacolare diamond beach, i deserti lunari e soprattutto per godere della magia dell’aurora boreale. Mentre per quanto concerne il modus operandi ai fini di un piano organizzativo, il mio metodo consiste in un percorso che segue alcune linee guida, ma che lascia spazio all’ispirazione che incontro in loco. Mi lascio guidare da quello che è il vero spirito del viaggiatore. È bello immergersi interamente nella vita del posto che visiti, mescolarsi alla gente che lo abita, mutuarne le culture, le tradizioni, i cibi, i modi di vivere e di pensare, senza tuttavia dimenticare di concedersi qualche spazio per sé: hai presente le luxury spa?

È stata un’intervista illuminante, tant’è che noi di modaterapia gli abbiamo proposto di tenere, sulle colonne del nostro giornale, una rubrica incentrata sul life-style, che parta dal racconto delle tradizioni popolari in una dimensione del tutto originale e che sia incentrata sul buon gusto e sulla fitta rete di contatti e relazioni che fanno parte delle sue numerose esperienze. “Alla fine di ogni viaggio”, dice Vincenzo Cirillo, si resta sempre segnati dal contatto e dal confronto con gente nuova, che è una delle cose più costruttive di queste avventure. Il viaggio è ciò che ti resta dentro, e che vive in te anche quando torni a casa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here