SARTORIAL MONK | FASHION SHOW FW1819

La maestria e l’artigianalità del Made in Italy si combinano con l’Oriente, trasformandosi in capi fluidi e sofisticati. Tessuti italiani di alta qualità uniscono volumi misurati all’ultimo centimetro di tessuto, per un equilibrio percepito, percepibile. Tra il minimalismo neocontemporaneo e la tradizione giapponese, i capi Sartorial Monk avvolgono e coinvolgono il corpo senza costrizione, senza mai negarlo. Tessuti equivalenti per lui e per lei: cachemire, flanelle molto morbide, froissès di velluto in seta con effetto liquido in grigio, bordeaux e nero, velluto stampato in seta, pellicce ecologiche in nero lucido, lavorati a maglia con grandi volumi di lana spugnosa, grandi costole e intrecci in rilievo, oltre a colletti molto larghi con cappuccio.

Forme rigorose e lineari, profonde e complesse nel significato. Misurato, pensato. In una parola, un concetto, un’idea in linea. È così che il giovane marchio Sartorial Monk ha riscoperto in una originale sintesi tessile la grandezza della semplicità, anche se solo apparente.

È infatti il purismo, la corrente primaria, che ispira ed emoziona Sabàto Russo, direttore creativo del marchio.
Oltre le mode, oltre le tendenze. Sarto, designer, art director, poeta dall’estetica sopraffina, dove l’assenza non è assenza ma piuttosto sostanza.

 

Un lungo viaggio dalla Puglia a New York, con una lunga sosta a Tokyo. Vent’anni dopo, la scelta di tornare a Milano, con il desiderio di creare una propria linea per uomo e donna che rappresenti la sintesi del suo gusto chiaro e riconoscibile.

Il fatto a mano e su misura diventa Zen.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here