Un mito del cinema, icona di stile, e uomo dal fascino travolgente. Sean Connery ci lascia a 90 anni; malato da tempo, si è spento alle Bahamas accudito dai suoi cari.

Figlio di una famiglia di modeste origini, scozzese di Edimburgo, estremamente orgoglioso delle sue origini aveva fatto diversi lavori in gioventù, l’operaio, il bagnino, ma la sua innata eleganza lo aveva  subito definito adatto a ben altre carriere

È stato il James Bond più famoso nel 1962 e poi altre 6 volte prima di liberarsi senza troppi drammi da quel ruolo e ricostruirsi una carriera alternativa fatta di enormi successi.


Ricordiamo tra gli altri Caccia a Ottobre rosso, Il nome della rosa e gli Intoccabili che gli ha garantito il suo unico premio Oscar.

Il fatto di averne avuto uno solo per un ruolo da non protagonista non ha tuttavia scalfito il suo atteggiamento schivo e per nulla interessato alle logiche holliwoodiane.
Oltre all’Oscar gli sono stati riconosciuti 3 Golden Globe e 2 Bafta, ha lavorato per registi mitici da Alfred Hitchcock a Sidney Lumet, solo per ricordare alcuni tra i più importanti.
Sono tantissime le pellicole che lo hanno visto protagonista: per citarne alcune Robin Hood – Principe dei ladri dove è Riccardo Cuor di Leone, e ancora Highlander – L’ultimo immortale, Il primo cavaliere, e tanti altri film che sono diventati dei veri e propri cult grazie anche alla sua presenza. Fra gli ultimi film in cui Sean Connery ha recitato c’è Entrapment dove, accanto alla splendida Catherine Zeta Jones, ha vestito i panni di un ladro. Nel 2005, dopo essere stato nominato Sir, ha annunciato il ritiro dalle scene, affermando anche di avere rinunciato a ruoli come quello di Gandalf nella trilogia Il Signore degli Anelli, e quello di Albus Silente nella saga di Harry Potter.

Dopo essersi ritirato ufficialmente  viveva con accanto la seconda moglie Micheline Roquebrune, pittrice franco-marocchina di fama internazionale le cui opere sono esposte nei maggiori musei del mondo tra i quali il National Museum of Women in the Arts di Washington DC e l’Alliance Français di Chicago. La loro relazione duratura (oltre 45 anni) e discreta non ha originato figli (lei ne a 3 da due precedenti matrimoni e lui 1 dalla prima moglie) ma ha costituito la grande storia d’amore nella vita di questo grande attore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here