Kansai  è stato un designer nipponico  che, tra gli altri, vestì uno degli alter-ego di David Bowie: Ziggy Stardust. Impossibile dimenticare tra quelle mise futuristiche dal gusto androgino la tuta total black dai fianchi voluminosi costruita in vinile che il celebre Duca Bianco indossò durante il concerto del 10 marzo 1973 alla Long Beach Arena di Los Angeles e poi di nuovo nel 1989 per un servizio fotografico di Herb Ritts. 
Rimase e rimane un punto fermo nell’immaginario collettivo dei fan di Bowie e dello stile Glam di sempre.


Gli abiti del designer giapponese scomparso hanno dato forma e carattere all’alieno dalla chioma fulva personificato dalla leggenda del rock patinato degli anni ‘70
Diceva il designer nelle sue interviste “Lo stile è l’arte di mischiare, di mettere in valore e di governare esteticamente ciò che uno ama”, inoltre in una intervista pubblicata su Elle recentemente ribadiva la sua creatività nel mischiare gli estremi opposti :”Per quel che mi riguarda, mi piace associare allo chic dei creatori quel che vado trovando al mercato delle pulci. Scegliere è la nostra ultima libertà. Indossare gli abiti di certi stilisti è come cambiare vita. Quando qualcuno mi dice: “desidero portare i tuoi vestiti”, gli rispondo: “Attento, non fidarti. Non è così semplice”.

Tra i cantanti famosi che si sono lasciati intrigare dai suoi kimono ricordiamo  oltre al duca bianco, David Bowie anche John Lennon e Stevie Wonder.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here