“Ciao lettori di Modaterapia, mi chiamo Matteo. Sono della leva ‘92 e sono alto 191 cm.
Ricordo ancora quando da piccolino superavo tutti i bimbi con la mia altezza e ricordo ancor più di quanto amassi mettermi in posa per scattare le foto e cantare davanti a mamma e papà le canzoncine delle recite! 


La mia vita subito dopo le elementari, non rimase così rose e fiori e come spesso accade in età adolescenziale, sono stato bersagliato dal bullismo almeno fino ai 17 anni dove, anche con l’aiuto del mio amato papà, mi sono spinto più seriamente verso il mondo della moda.
Le prime foto serie e qualche sfilata di paese mi hanno fatto sentire più forte, più consapevole di me e affiancato a tutto ciò c’era sempre il canto, un altra delle mie passioni più intime che parallelamente mi ha dato parecchie soddisfazioni. 
Quando tutto sembrava andare per il meglio, la tragedia era dietro l’angolo. 
Mio padre venne a mancare appena poco dopo il mio diploma. Venni criticato tantissimo, perché sentivo di dover continuare quello che avevo cominciato (proprio come se il mio papà fosse a fianco a me) lo feci anche  con i tatuaggi riferiti a lui che mi feci subito dopo. 
Tra alti e bassi continuai a partecipare a gare di canto, eventi di moda a Milano, finché nel 2017 arrivai come finalista regionale a “Mister Italia” per poi essere selezionato, per un altro shooting a Roma con il brand dei costumi sponsor dell’evento di quell’ anno. 
A settembre 2017 presi anche il brevetto come bagnino e iniziai anche ad insegnare nuoto, lo sport che dall’ asilo ai 15 anni mi ha accompagnato; una disciplina  seguita e praticata con passione e amore. 
Dati gli impegni di lavoro feci il possibile per mantenere vivo il mio sogno di artista, senza darmi per vinto. In televisione ho avuto qualche apparizione (ad esempio a “Guess my age”…dove la mia età non è stata indovinata).
Nell’ inverno del 2018 partecipai a due bellissimi eventi a Milano come modello: la presentazione del nuovo profumo XR di Paco Rabanne e l’apertura di una splendida Boutique mono brand (Les Copains). Poco dopo, ad inizio primavera feci anche uno shooting importante, affiancando  un top Model di NY.
La tecnologia in questi anni è diventata una fonte essenziale per farsi conoscere, proprio per questo motivo ho puntato moltissimo sul mio Instagram e dopo un paio d’anni di pubblicazioni mirate e crescita di follower, un’azienda  spagnola con sede a Gran Canaria mi ha contattato per far sì che diventassi uno dei suoi “ambasciatori“ sponsorizzando degli splendidi costumi da bagno. Nel frattempo quest’inverno ho partecipato anche al concorso “il più bello d’Italia“ guadagnandomi una fascia e successivamente un altro quotatissimo fotografo di New York, mi ha scritturato per un servizio a Milano nel prestigioso Hotel Excelsior Gallia. 

Purtroppo per questa gravissima situazione mi sono fermato, ma non del tutto, il mio Instagram è sempre pieno di novità e appena la situazione si placherà, tornerò ad inseguire il mio sogno! Grazie a Modaterapia di avermi fatto partecipare a “Modaterapia per l’Italia” , una rassegna importante e intelligente per sensibilizzare lo spirito ferito che tutti abbiamo e per aiutare psicologicamente la nostra ripresa. 
Grazie anche per questo spazio in cui mi sono raccontato e in cui vi chiedo solo una cosa: seguitemi!”
Matteo P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here