L’indagine “La lettura e i consumi culturali nell’anno dell’emergenza”, a cura del Centro per il libro e la lettura-Cepell del Mibact e dell’Associazione Italiana Editori-Aie, rivela che in Italia crescono i lettori sia di libri cartacei sia di quelli digitali. Ci sembra utile offrire i nostri suggerimenti per la scelta del romanzo da scegliere o eventualmente da evitare. Non si intendono dare giudizi, ma fornire indicazioni utili a capire quale libro possa rispondere meglio aspettative di chi si accinge a leggerne uno.

Con l’augurio che sia per tutti una buona lettura!

Un cadavere in redazione, il romanzo di Daniele Manca e Gabriella Colla (uscito il 12 novembre 2020 per Solferino)

Nella Milano degli anni ’60, nel pieno del boom economico, si dipana un intrigo di delitti e cospirazioni, in cui traffici illeciti e interessi economici si intrecciano a poteri occulti e nostalgie fasciste.

Carlo Passi, cronista poco considerato nel quotidiano in cui lavora, si trova suo malgrado coinvolto in una trama misteriosa che riuscirà a dipanare, in modo maldestro ma determinato, anche grazie al suo aspetto bonario, che trae in inganno i suoi avversari. 

Pregevole la ricostruzione storica, curata nei minimi particolari: le case a ringhiera; le canzoni; le automobili; i bar con gli amari dell’epoca, in cui si gioca a carte e si guarda la televisione. È una Milano in cui si parla in dialetto, a volte un po’ troppo stretto e di difficile comprensione per chi non è più abituato ad ascoltarlo.

Non mancano i vestiti, soprattutto quelli delle tante donne che popolano il romanzo: i capi alla moda delle ragazze, raffinati, o che vorrebbero esserlo, ma anche quelli delle nonne che ancora vivono in campagna, col vestito buono da mettere solo la domenica per andare alla Messa.

Unico appunto: la punteggiatura, soprattutto nell’uso della virgola, che però penso infastidisca solo gli insegnanti di italiano.

Rimane un dubbio: il cadavere in redazione. Me lo sono perso io o proprio non c’è?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here