In occasione dell’edizione che apre il Pitti immagine uomo mi è capitato di passare per Firenze ( anche per la decima presentazione di Modaterapia…)

0f6fc3c9b8d540e47a9ed1ea773f8840

 

31c6077097bba7601ec9b65a30ca9263

 

cf1b19339f4dc04ff6fa7169d2da33a7

 

Poco distante dalla libreria dove abbiamo presentato il libro ho potuto ammirare il battistero completamente rivestito da gigantografie riportanti le stampe di Emilio Pucci.

Un effetto scenico notevole come potrete vedere dalle foto che vi allego e l’esaltazione cromatica in chiave contemporanea della moda di uno dei più importanti stilisti italiani e specificatamente fiorentini ( benché Emilio Pucci fosse nato a Napoli ma da nobile famiglia di Firenze) degli anni 50/60 soprannominato “The Prince of prints”.

4d6331cb75dce783b42b0b6132435f1e

 5a86f61b94ed0d2e0de3af358f34399f

 

6584a77a4128e241ff0b17dff1605975

 

82680156e8aed52edb6c43f807e582c6

 

Ancora una volta un perfetto connubio tra arte e moda in una fantastica piazza italiana.
Poco distante … l’apertura dopo un sapiente restauro della boutique Richard Ginori di via dei Rondinelli 17 di cui vi allego in anteprima assoluta le foto “rubate” visto che l’inaugurazione avverrà giovedì 19 giugno 2014.

Il marchio storico del 1735 del marchese Ginori, soprannominato la Ferrari della porcellana, è tornato a risplendere negli ambienti del palazzo omonimo (dove addirittura visse Collodi, figlio del cuoco e della cameriera dei Ginori) restaurati con un fascino elegantemente sottolineato dalle maioliche Ginori e dai pezzi firmati Gió Ponti (direttore artistico negli anni a cavallo tra il ’26 e il ’30).

Particolare attenzione è dedicata agli esemplari dipinti a mano che sono esposti negli ambienti che includono dei living, un’antica cucina, sale da pranzo e perfino uno stupendo giardino d’inverno.

Il marchio Ginori di proprietà da oltre un anno del gruppo Gucci sancisce un altro legame indissolubile tra moda e arte.

Se passate da Firenze in questo giorni una visita è d’obbligo!

 

1a1836ecf08db27a802c8df6c90415ad

 

03b57924632473093d5aaa853cd7d061

 

9a220e2bf36dd0a03914425366e9a89a

94bba5eb70b4bd46de46921293318224

9706d6542ca8ce1b3cdb0b61e83b0c1f

da729c2859e2119e2d5da55908a47933

e30294020f65d5aeb7b210246f50659c

eb9e4a93c5bd5611c79d35c8a6d12574

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here