Giochi di bianchi tessuti al vento, un parco assolato, un party in giardino. È il panorama emozionale che crea la donna Luisa Beccaria SS 2020, una flessuosa giocatrice di volano che sfida la quotidianità ad una partita di eleganza.

Si rincorrono sul prato morbidi pantaloni indossati sotto maglie o bluse con maniche a tre quarti e tasche applicate. Leggeri grembiuli sangallo a gonna asimmetrica disegnano corolle e soli, sviluppando uno studio sulle texture di immacolati lini e cotoni, per abbinarsi a redingote sahariane. I fiori del giardino diventano stampa-erbario su abiti che lasciano la schiena scoperta oppure motivo intricato per lunghi e impalpabili chemisier di pizzo, o ancora preziosi dettagli su abiti d’organza con maniche dai grandi volumi. Come in un family match, essenziali look total white appena svasati si intervallano a pentagrammi di fil coupé bianchi sui quali si scrivono piccoli nastri azzurri.

I volumi importanti e le silhouette ad “A” sono ritmati da balze, arricciature e plissé che danno struttura e definiscono la figura. I colli tondi e americani giocano con i riferimenti più chic del linguaggio sportivo.

Tra i tessuti cotone, lino, organza, fil coupé, pizzo, sangallo. Le lunghezze spaziano dal mini, al midi al maxi.

La purezza della luce solare e il suo dialogo con la natura ispirano la palette cromatica: mille sfumature di bianco, panna, crema, écru, rosa, gradazioni di carta da zucchero, azzurro, denim, fiordaliso e blu.

Un day-mood h24 che si conferma ai piedi con morbide slippers, nate dalla collaborazione con Vibi, oppure tacchi profondamente scollati, entrambe rigorosamente nei tessuti della stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here