La collezione privata di Alain Frère

Mostra con il patrocinio della Principessa Stephanie di Monaco

Musée Massena 
65 rue de France- Nizza
www.massena-nice.org

Alain Frère aveva solo 4 anni quando partecipò per la prima volta, con sua nonna, a uno spettacolo del circo di Medrano. “È più che una rivelazione, un amore a prima vista. Da quel giorno il circo riempie la mia vita. Da bambino ho costruito il mio circo trasformando i miei soldatini in pagliacci, trapezisti, maghi, giocolieri, cavalieri …”

Vero santuario e luogo della memoria, il museo privato del Dr. Frère è diventato un luogo di pellegrinaggio per artisti internazionali. Questi privilegiati che hanno avuto la possibilità di attraversare un giorno la porta di questo oratorio sono unanimi. Il sindaco di Tourrette-Levens costituì il tributo più bello d’Europa al circo e una delle cinque collezioni più importanti al mondo. 


Questo insaziabile collezionista ha raccolto, in una vita di passione, migliaia di oggetti e documenti. Tanti tesori accumulati e classificati che raccontano la storia del circo attraverso i secoli e i continenti. Soprannominato “fratello” degli artisti circensi di tutto il mondo, è anche il dottore della fiducia. Dalla mano di Georges Koban – marito di Arlette Gruss – strappato da un giaguaro e cucito in pista, ai bambini del circo che il medico si prende cura o vaccina durante i loro spettacoli nella regione, ha superato la barriera e appartiene a questo grande famiglia. È anche un artista che destreggia con talento i suoi cappelli sindaco, consigliere generale, vicepresidente delegato per la cultura e consigliere artistico del Festival del Cirque de Monte-Carlo sin dalla sua creazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here