Antonino Cannavacciuolo porta i suoi sapori sotto il cielo stellato del lago d’Orta, quest’anno Bandiera Blu, nel rispetto del distanziamento, viene garantito gusto e relax in sei tavoli nel giardino del relais Villa Crespi a Orta San Giulio (Novara).

Qui lo chef propone i menu degustazione “Carpe diem” oltre a degli itinerari gastronomici che spaziano dal Sud al Nord Italia e ai vari menù “a la carte”.

Nella Capitale Heinz Beck riapre dal primo luglio il ristorante tristellato La Pergola al Rome Cavalieri. La terrazza panoramica e gli ampi spazi sono l’ispirazione di Beck che ha dedicato questo periodo di pausa alla ricerca e alla creazione di nuove ricette. “Il piatto simbolo della rinascita – precisa lo chef – è frutti di mare su carpaccio di cocomero e pomodorini, e lo scampo su avocado con tapioca al lemongrass e lime al basilico. Sempre con materie prime selezionate tra ciò che la bella stagione sa offrire”.

A Milano apre l’Emporio Armani Giardini, spazio all’aperto dell’Emporio Armani Caffè e Ristorante. Nel menu estivo, firmato dall’executive chef Ferdinando Palomba, spiccano tra le novità i ravioli di granchio reale e, tra i secondi piatti, la cernia con erbe aromatiche e salsa al limone insieme all’immancabile costoletta di vitello alla milanese.



Giancarlo Perbellini, in attesa della riapertura del suo ristorante stellato a Verona e a un mese dal lancio del temporary Giancarlo Perbellini Pop Up, apre anche “Locanda al Mare” sulla spiaggia di Bovo Marina a Montallegro. Alle spalle della riserva naturale di Torre Salsa, presidio Wwf, e a 30 Km dalla Valle dei Templi “un luogo davvero magico – osserva lo chef e pasticcere scaligero – con ora un bistrot che nasce da un’idea molto democratica, con piatti che rispettano una terra di profumi e sapori, come è la Sicilia, che ad ogni assaggio mi fanno tornare bambino“.

Nella Costa Smeralda Luca Guelfi inaugura, in partnership con Andrea Orecchioni (patron del ristorante La Scogliera de La Maddalena), il ristorante “Rafael” a Porto Rafael, con 55 coperti di fronte all’arcipelago de La Maddalena che si aggiunge alle sue altre insegne in Sardegna Canteen a Poltu Quatu, Fruits de Mer e Big Sur Liscia Ruja. Nel menu prevale la Paella nelle sue varianti che però rispettano i capisaldi della ricetta valenciana: “ho lavorato tanti anni a Formentera, nelle Baleari, e credo – dice Guelfi – che la Paella sia il piatto per eccellenza della vacanze nel Mediterraneo. La scelta di proporre una fusione tra le due cucine è anche una dedica appassionata allo spagnolo Rafael Neville, creatore di Porto Rafael” che quest’anno celebra i 60 anni dalla fondazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here