Si tratta di un testo che tratta delle evoluzioni (da qui il titolo) del lusso e delle sue moderne dinamiche e derive, anche alla luce di quello che è accaduto durante questo terribile 2020.

A tal proposito l’autore si è così espresso: “Da tempo mi stavo occupando della redazione di un libro sul lusso e sui suoi differenti aspetti contemporanei, dalla democratizzazione alla digitalizzazione passando attraverso coinvolgimento, contaminazione e sostenibilità. Si tratta di un concetto la cui definizione non è sempre agevole e si apre ad una serie di discussioni che spesso sfociano in dibattiti soggettivi, con un margine di libera interpretazione.L’anticonformismo e la ricerca di autenticità delle nuove generazioni mi ha poi fatto ulteriormente riflettere sul loro coinvolgimento nel luxury business, così come l’analisi geografica e antropologica di alcune aree del mondo (Medio Oriente, Cina, Brasile, India, solo per citarne alcuni) da cui provengono schiere di big spender.Mentre terminavo il testo, la pandemia ha investito il mondo intero e mi sono trovato nella necessità di rivedere contenuti e tendenze; un reale tsunami si è abbattuto sulle nostre convinzioni, oltre che sui dati economici. Ho quindi inserito gli effetti del coronavirus aggiornati alla data di pubblicazione; conscio del fatto che saranno presto superati, ho tentato comunque di rappresentare un quadro fedele della situazione pre-Covid e di identificarne  le prime conseguenze”.

Con la prefazione del Presidente di Camera Buyer Italia, Giacomo Santucci, lo scritto si avvale del contributo di una serie di professionisti (Alex Albini, Andrea Balconi, Alberto M. Balzarotti Ansalone, Giuseppina Sansone, Barbara Sordi) che testimoniano le dinamiche del lusso in diversi ambiti (sostenibilità e soluzioni blockchain, entertainment, aspetti legati al mercato del lavoro, empowerment femminile e formazione). Si tratta del settimo libro di Stefano Sacchi, dopo l’acclamato saggio Modaterapia del 2013 (Ed. Salani) scritto con Andrea Balconi a cui hanno fatto seguito 5 pubblicazioni professionali con Franco Angeli: Brand Jamming (2014) Fashion puzzle (2015), Il fascino indiscreto della scarsità (2016), Improvvisamente l’abito scorso (2017), Backward & forward (2018) con Paolo Lucci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here