fc5a751bc695b05c94f45e8a704e7751

Bang come esplosione, Slang come lessico urbano, Bang Slang rappresenta una nuova comunicazione nella moda, un contenitore di nuovi stilisti emergenti tutti accomunati dalla produzione all’insegna del Made in Italy o comunque dal concetto del Km 0 ( produzione nello stesso luogo da cui provengono le materie prime).

Ecco quindi una selezione di designer alcuni dei quali già vincitori di premi riservati da Vogue ad emergenti di talento ( Paolo Errico con la sua maglia scultura e i suoi capi dalle differenti vestibilità, Elena Cardinali con le sue scarpe brevettate  “adjustable” che permettono trasformazioni con l’utilizzo di una chiave gioiello, Futuroremoto il brand di gioielli scelto da Ferzan Ozpetek per i suoi film…) altri ancora di eguale capacità ma meno noti ( Valeria Bosco che produce capi unici tinti con la tecnica giapponese Shibori, la stilista della Roma bene Alessandra Giannetti con la sua eleganza discreta, le borse in pelle intrecciate a mano di Onique…)

L’apertura sarà il 28/2 dalle 18 alle 22 in via Maurizio Quadrio 23 in zona Garibaldi a Milano.

Per l’occasione un personaggio quale Domiziana Giordano (vincitrice del Festival di Cannes con “Nostalghia” di Tarkowsky e interprete di film quali “Intervista con il vampiro” con Tom Cruise, “Nouvelle Vague” con Alain Delon, “Canone inverso” di Tognazzi ecc) impegnata a promuovere artisti contemporanei emergenti, segue la stessa filosofia e per questo motivo si allinea perfettamente alla logica di Bang Slang.

In questa serata dal nome “Art & design Beyond Fashion” arte e moda si mixano in un unico universo espositivo.

Potete partecipare numerosi e curiosi invitati da MODATERAPIA!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here