La terza edizione di APRITIMODA, Il 18 e 19 maggio maison, istituzioni iconiche e laboratori artigianali apriranno le loro porte per far conoscere ai visitatori il dietro le quinte della moda italiana. I luoghi nascosti e spesso inaccessibili dei più importanti atelier, iconiche istituzioni e laboratori artigianali simbolo dell’identità del Made in Italy. Evento realizzato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC), del Comune di Milano, di Confcommercio Milano, della Fondazione Altagamma, del FAI – Fondo Ambiente Italiano e di Confindustria Moda, il sostegno dellaCamera Nazionale della Moda Italiana, della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e la collaborazione della Piattaforma Sistema Formativo Moda.

Spesso si rimane colpiti dalle realizzazioni frutto del genio creativo delle grandi firme della moda. Questo è reso possibile da tanti aspetti “invisibili”, un dietro le quinte senza di cui sarebbe impossibile ottenere quella cura e qualità artigiana riconosciuta in tutto il mondo. Ora, grazie ad APRITIMODA dodici grandi maison del Made in Italy – Alberta Ferretti, Agnona, Antonio Marras, Brunello Cucinelli, Curiel, Ermenegildo Zegna, Giorgio Armani, Herno, Moncler, Prada, Trussardi e Versace – oltre a due iconiche istituzioni quali Fondazione Gianfranco Ferré Laboratori del Teatro alla Scala e il laboratorio artigiano Pino Grasso Ricami metteranno a disposizione dei visitatori i propri headquarter e atelier per visite libere o su prenotazione per mostrare quanto di più rappresentativo identifica la creatività, lo stile e l’accoglienza che li caratterizza.

APRITIMODA è il frutto della collaborazione dei promotori, delle istituzioni, delle maison e dei partner ma anche della passione degli studenti che assieme alle maison rappresentano il cuore dell’iniziativa. Son infatti oltre 300 i ragazzi che hanno aderito, attraverso la Piattaforma Sistema Formativo Moda, per diventare le guide ufficiali della manifestazione.

Un ringraziamento speciale ai partner che sostengono la manifestazione: American Express, Artemide, Banca Generali, Eataly, Euler Hermes, illycaffè, San Pellegrino e SEA.

“Con questa iniziativa – ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – si potrà entrare nelle più prestigiose case di moda che hanno sede a Milano e capire come dal genio degli stilisti espresso sui tavoli da disegno edall’arte del saper tagliare, cucire e realizzare dei laboratori sartoriali nascono la bellezza e lo stile che, da oltre un secolo, rappresentano la nostra città a livello internazionale. Un orgoglio tutto milanese frutto delle capacità e del talento di donne e uomini mai sazi di innovare, stupire e incantare usando tessuti, colori e ornamenti. A tutti loro il nostro grazie e l’invito a continuare con passione sulla strada che li ha resi in Italia enel mondo una vera eccellenza.

“Grazie al progetto APRITIMODA, giunto alla sua seconda edizione, proseguiamo nella positiva esperienza diaprire il mondo della moda e della cultura del dettaglio ai tanti appassionati del Made in Italy. Soprattutto diamo la possibilità ai giovani di scoprire il grande patrimonio manifatturiero italiano fatto di artigianalità,ricerca nei materiali e creatività. Un’ occasione concreta per conoscere e scoprire come nel comparto del fashion non esista soltanto il ruolo creativo dello stilista ma tante figure professionali altrettanto indispensabili alla nascita di un capo, figure che sono il vero segno distintivo del made in Italy e che possonorappresentare concrete opportunità occupazionali” così ha commentato l’iniziativa l’Assessore alle Politicheper il Lavoro, Attività produttive, Moda e Design Cristina Tajani.

APRITIMODA quest’anno è ancora più bella e ancora più ricca. Se la parola d’ordine della prima edizione era sorpresa, quest’anno è lavoro. Insieme agli atelier dei nomi da sogno che ci rendono famosi nel mondo, aprono anche luoghi di produzione, fabbriche e laboratori di alta artigianalità. Un grazie enorme a tutti: ai grandi del Made in Italy che con generosità hanno accettato di aprire le porte dei loro spazi privati e di accogliere i visitatori; agli oltre 300 studenti che partecipano direttamente alle giornate e che potrebbero essere i <grandi> di domani; agli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto, un vero atto d’amore per il nostro Paese che vince solo mettendosi insieme e facendo sistema” ha ricordato Cinzia Sasso, ideatrice di APRITIMODA.

APRITIMODA già nelle sue precedenti edizioni ha dimostrato di essere un progetto vincente, che ha riscosso un grande successo di pubblico. Siamo orgogliosi che molti brand associati a Camera Nazionale della ModaItaliana supportino attivamente quest’iniziativa, aprendo le porte di luoghi esclusivi, dando a tutta la città a tutta la città la grande opportunità di partecipare. Momenti di narrazione come questo sono fondamentali per creare consapevolezza, stimolare curiosità, ispirare le future generazioni” ha dichiarato Carlo Capasa, Presidente Camera Nazionale della Moda Italiana.

Giulia Pirovano, da un anno Presidente della Piattaforma Sistema Formativo Moda ribadisce: “La sinergiacon APRITIMODA si inserisce in un progetto continuativo di collaborazione tra Piattaforma e il mondo della moda al fine di coinvolgere gli studenti delle scuole e delle accademie in un link diretto fra studenti e aziende, per trasformare la formazione in esperienza diretta con i brand più importanti del Made in Italy. Il nostrosforzo maggiore è volto all’organizzazione di eventi durante l’anno per cogliere occasioni di collaborazione inmodo continuativo. Da entità inaccessibili, gli atelier devono diventare centri di una nuova offerta culturale e capaci di trasformarsi in opportunità formative e professionali per le future generazioni di professionisti del sistema moda.”

“Altagamma è felice di sostenere anche quest’anno un’iniziativa che valorizza l’eccellenza manifatturiera” ha affermato Stefania Lazzaroni, Direttore Generale di Altagamma. “Dietro il fascino e il prestigio dei grandi brand culturali e creativi, tra cui quelli della moda, esiste un mondo fatto di persone e Saper Fare manuale. I giovani vanno avvicinati a questo mondo e APRITIMODA è un’iniziativa che si allinea anche a questa necessitàstrategica per le industrie creative del Made in Italy”.

La moda crea sogni. E intorno a questi sogni lavorano con mano esperta e mente creativa i grandi artigiani”- ha commentato Franco Cologni, Presidente della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. “Artigiani che sonoi veri artefici dell’eccellenza. Senza anguste evocazioni di un passato ormai irripetibile, lavorano ogni giornocon passione evocando quegli scenari di dialogo tra creatività e mestiere che ci aiutano a credere, e a sapere,

che solo la consapevolezza umana e il talento consentono la creazione, la protezione, la trasmissione del bello”.

APRITIMODA: le aperture straordinarie. Dettagli e orari su www.apritimoda.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here