A Star Is Born è il film del momento. Diretto da Bradley Cooper, al suo debutto come regista con una straordinaria Lady Gaga.

Si tratta di un remake del film « È nata una stella », diretto nel 1937 da William A. Wellman con Janet Gaynor. Giunto così al  terzo rifacimento dopo il musical del 1954 con Judy Garland e il musical rock vincitore di premi Oscar del 1976 con Barbra Streisand e Kris Kristofferson. Barbra Streisand scalò le classifiche di tutto il mondo con il brano Evergreen, così come oggi Lady Gaga campeggia al primo posto nelle chart già a due settimane dall’uscita del film, anch’esso campione di incassi.

La bravura di Bradley Cooper nel ruolo del cantante maledetto eguaglia quella della sua compagna Gaga, ma è soprattutto  il suo talento musicale e interpretativo a lasciare sbalorditi.

La storia pur con lievi differenze é sempre la stessa: Jackson Maine è una star della musica rock, che si esibisce tutte le sere in città diverse per platee di fan urlanti. Una sera, capitato per caso in un night club, conosce la squattrinata Ally, che canta spesso lì per dare sfogo alla sua passione per la musica, ed i due si innamorano. Jackson aiuterà quindi la ragazza a trovare il coraggio di cantare di fronte alle folle e di raggiungere la fama tanto desiderata, ma i suoi problemi legati all’alcol e alla droga trascineranno inevitabilmente la sua vita verso una spirale discendente.

Il film prodotto da Warner Bros doveva inizialmente avere la regia di Clint Eastwood e la partecipazione di Beyoncé e Tom Cruise che dopo aver declinato per gravidanze e impegni professionali hanno lasciato il posto agli attuali protagonisti.

Per Lady Gaga, già premiata per la serie American Horror Story /Hotel é la prima esperienza cinematografica da protagonista assoluta in cui dimostra la sua bravura spogliandosi di tutte le sovrastrutture e di tutti i look azzardati ai quali ci aveva abituato.

Il film è stato presentato in anteprima mondiale, fuori concorso, il 31 agosto 2018 alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ottenendo consensi una standing ovation, mentre il mese seguente ha incantato il Toronto International Film Festival e il Festival internazionale del cinema di San Sebastián.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here